2011 © all right reserved - www.anconacomunicazione.it

Ma cos’è questo “tango”? Musica, danza, storia, luoghi, persone, cultura... espressioni!

Chi lo vive ama esprimerlo a modo suo, viva el Tango!

TANGO

di Luis Castro

I-

Tango che nascesti in Buenos Aires,

là, nel lontano '880,

forse come burla del compadrito

ai balli dei moreni.

Crescesti fra gauchos e immigrati

Ruffiani e prostitute.

Ti mostrasti per la strada,

tra uomini dapprima,

poi nel bordello con la sgualdrina,

per questa quei guappi

si giocarono fino alla vita

in qualche oscura balera.


II-

Viaggiasti per l'Europa

dove ti raffinasti per tornare fatto signore

ti vestisti di lusso e di splendore

e al tuo ritorno passasti dal bordello al cabaret

abbandonasti il corte e la quebrada

per iniziare semplicemente a camminare

e così, reso decente, potesti giungere ad accostarti

anche a quella gente, l'altra gente,

la gente bene.


III-

Però nel '30 cadesti di colpo nell'oblìo,

passasti ad essere oggetto di studio, niente più,

infine per tua disgrazia

nel '35 Carlito ti lasciò.

E tuttavia una voce amara e poderosa,

la voce del popolo, Discepolin,

con passione cantò la nostra realtà

che continuò ad essere come fino ad oggi

e bene dico fino ad oggi, la sola verità.

espressioni > immagini e poesia >>

musicalizador, tango dj, milonga, vals criollo, tango a milano, argentina, lulamiao victrolera

IV-

Tornasti a fiorire nel '40

Con le grandi orchestre e i grandi cantori popolari

Che ora con poesia intellettuale

Ricordavano il passato.

Affollasti le piste da ballo con giovani e adulti

Fino a che un'altra volta, di colpo,

cominciasti a cadere da quel luogo di privilegio

in qualche triste e ormai cupo cabaret.


V-

Un giorno ti svegliasti da una lunga notte

Dove ti censurarono senza una ragione

E oggi con il nostro solito costume

Di credere che tutto ciò che viene da fuori sia migliore

Ti vediamo arrivare dagli Stati Uniti, dall'Europa, dal Giappone

Pieno di gloria e ammirazione

E adesso sì, riconosciamo

che delle danze popolari sei la più originale

e, perché non dirlo, la migliore.



Traduzione di Davide Tammaro

VICTROLERA ...al compás del corazon

TUTTO TANGO